Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
stalker1 stalker1 
Visitatore Visitatori(49)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:119999
 
Piace a 1 utente
Non piace a 7 utenti
Media: 3.13
 
N.:   1635
Il replicante di Sigmund Freud
Barry Nathaniel MALZBERG
     Traduzione: Flora STAGLIANÒ
     Copertina: Franco BRAMBILLA
 
Data:   Ottobre 2016 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Remaking of Sigmund Freud, 1985
Note:   Finalista al Premio Nebula
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   125 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   268
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 05/10/2016-11:51:01
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
IL REPLICANTE DI SIGMUND FREUD   Lo spazio esterno e interno hanno misteriose corrispondenze, per questo non si può mandare le astronavi allo sbaraglio senza un minimo di advice (consiglio) e meglio ancora counseling (assistenza specializzata). Per questo sono stati creati i simulacri, perfette copie di luminari che aiuteranno gli equipaggi a superare i conflitti dei viaggi “dove nessuno è mai stato prima”. Ma a chi appartengono le personalità dei nuovi androidi-consiglieri? A umoristi come Mark Twain, a poetesse come Emily Dickinson, per alleviare lo stress del viaggio nel vuoto con la saggezza della civiltà. Questo per quanto riguarda i primi modelli: in seguito ci sarà bisogno di ben altro e si capirà che quando le difficoltà dello spazio incalzano, quando si rischia di sfiorare la nevrosi, bisogna richiamare dalla morte il più qualificato di tutti, lo stesso Sigmund Freud. Peccato che qualcuno, a bordo della prossima astronave, lo abbia già ribattezzato dottor “Frode”…