Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(45)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania Biblioteca - Mondadori - Immagine nel cerchio

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1919
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   8
La giostra del tempo e dello spazio
Charles Eric MAINE
     Traduzione: Autori VARI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   Aprile 1981 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:  
Note:   Supplemento a Urania n. 883
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 191
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   492
 
 
  Ultima modifica scheda: maxpullo 21/06/2012-12:08:30
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Per molti scrittori, e per moltissimi lettori, il tema del tempo resta uno dei pił appassionanti che offra la fantascienza. Alcuni lo trattano da un punto di vista storico (come andņ veramente sul Golgota?), altri se ne servono per rappresentare il nostro futuro (qui finisce male, ragazzi), altri ancora ne sfruttano le possibilitą, o meglio impossibilitą, paradossali. C. E. Maine appartiene a quest'ultima, pirandelliana categoria. Ma senza scherzi. I quattro romanzi qui riuniti hanno un solido impianto realistico, uno sviluppo perfettamente logico e credibile, dei protagonisti molto simili a noi. Come ci comporteremmo se il nostro corpo venisse resuscitato tra mille anni? Che reazioni avremmo se ci venissimo a trovare dentro il corpo di un altro? Come ce la caveremmo se la nostra personalitą, la nostra identitą, fosse presa in una giostra di scambi, ritorni, reincarnazioni e trasferimenti? Problemi vertiginosi, che ci fanno apprezzare di pił la stabilitą del nostro mondo, del nostro tempo. O che al contrario ci danno il brivido dei dubbio, piacevole o pauroso che sia.