Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Gianni di Firenze Gianni di Firenze 
Fedmahn Kassad69 Fedmahn Kassad69 
Visitatore Visitatori(42)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania Biblioteca - Mondadori - Immagine nel cerchio

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1919
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   8
La giostra del tempo e dello spazio
Charles Eric MAINE
     Traduzione: Autori VARI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   Aprile 1981 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:  
Note:   Supplemento a Urania n. 883
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 191
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   492
 
 
  Ultima modifica scheda: maxpullo 21/06/2012-12:08:30
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Per molti scrittori, e per moltissimi lettori, il tema del tempo resta uno dei pi¨ appassionanti che offra la fantascienza. Alcuni lo trattano da un punto di vista storico (come and˛ veramente sul Golgota?), altri se ne servono per rappresentare il nostro futuro (qui finisce male, ragazzi), altri ancora ne sfruttano le possibilitÓ, o meglio impossibilitÓ, paradossali. C. E. Maine appartiene a quest'ultima, pirandelliana categoria. Ma senza scherzi. I quattro romanzi qui riuniti hanno un solido impianto realistico, uno sviluppo perfettamente logico e credibile, dei protagonisti molto simili a noi. Come ci comporteremmo se il nostro corpo venisse resuscitato tra mille anni? Che reazioni avremmo se ci venissimo a trovare dentro il corpo di un altro? Come ce la caveremmo se la nostra personalitÓ, la nostra identitÓ, fosse presa in una giostra di scambi, ritorni, reincarnazioni e trasferimenti? Problemi vertiginosi, che ci fanno apprezzare di pi¨ la stabilitÓ del nostro mondo, del nostro tempo. O che al contrario ci danno il brivido dei dubbio, piacevole o pauroso che sia.