Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(30)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

 
 
Codice:230    
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.00
 
N. Volume:   230
Titolo:   La seconda Terra
Autore:   R. L. BOWERS (ps. di John Stephen GLASBY)
   Traduzione: Beata DELLA FRATTINA
   Disegni: Carlo JACONO
   Copertina: Carlo JACONO
 
Data Pubbl.:   22 Maggio 1960 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   This Second Earth, 1957
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 21/04/2020-14:16:05
 
   
 

 
 
Scatenata la follia atomica, bastano pochi minuti per scardinare alla base tutto il complesso sistema di civiltà che l'uomo ha lentamente edificato nel corso dei secoli, e per ridurre l'umanità a pochi individui sbigottiti dall'immensità del disastro, spaventati all'idea di essere rimasti gli unici al mondo terrorizzati per l'incapacità e l'impossibilità di trovare una risposta al loro domani. Le città, tutte le città della Terrà, si sono trovate in mezzo a torrenti di fiamme radioattive, ed ora sono simili a deserti fatti di case diroccate e cumuli di macerie, di vetri infranti e strade troppo silenziose. E allora, per non impazzire, i superstiti si aggrappano alla speranza che altrove, vicini o separati da loro da oceani e continenti non importa, altri esseri umani siano scampati all'annientamento, e che un giorno si incontreranno. Gli anni si sommano agli anni, e l'esigua umanità, già awiata sulla pericolosa strada dell'apatia che la porterà fatalmente alla decadenza, deve affrontare ancora un pericolo: ci sono altri uomini, ma la loro essenza umana è solo apparente, perché essi sono mutanti, nemici dell'uomo. E ancora l'uomo deve lottare, contro le sue paure, le sue incertezze, la sua apatia, per restare vivo e conservare a sè questa seconda Terra che è rinata dal caos, e preservarla da altre tragiche follie.