Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(29)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

 
 
Codice:239    
 
Piace a 1 utente
Non piace a 1 utente
Media: 5.75
 
N. Volume:   239
Titolo:   Satellite di lusso
Autore:   Curt SIODMAK
   Traduzione: Mario GALLI
   Disegni: Karel THOLE
   Copertina: Carlo JACONO
 
Data Pubbl.:   25 Settembre 1960 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   Skyport, 1958
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 21/04/2020-14:37:22
 
   
 

 
 
Il più mostruoso intrigo di interessi alimentato dalla sete del potere, che pare crescere in proporzione geometrica con l'aumentare dello spazio in cui può esercitarsi, nasce e si sviluppa intorno al progetto di un brillante ingegnere astronautico. Sognatore come tutti gli idealisti, ingenuo come tutti gli scienziati abituati al rigore matematico delle loro formule, Lee Powers si trova di colpo immesso in un mondo che gli è sconosciuto: il mondo dell'alta finanza. Solo l'immensa fede nella finalità ultima, e non dichiarata, del suo progetto, il grande desiderio di veder realizzato quel suo porto nello spazio, e la sua fiducia nel futuro della razza umana, gli daranno la forza di trasformarsi da sognatore in uomo d'azione. Curt Siodmak ha scritto un romanzo di fantascienza attuale; infatti, anche se il progetto del suo Lee Powers è il più ardito, rimane pur sempre il fatto che, usando le stesse parole di un giornale italiano: «negli Stati Uniti è allo studio un albergo volante, dotato di duecento camere con bagno, oltre ai saloni e ai normali servizi, e per il quale gli elicotteri terranno il posto degli ascensori»!