Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
wawawa Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
H.P.L. Vedi il profilo utente 
astrologo astrologo 
Lord Barin Lord Barin 
Visitatore Visitatori(38)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

 
 
Codice:687    
 
Piace a 6 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.30
 
N. Volume:   679
Titolo:   Vacanza a Satellite City
Autore:   Mack REYNOLDS (ps. di Dallas McCord REYNOLDS)
   Traduzione: Lella CUCCHI
   Copertina: Karel THOLE
 
Data Pubbl.:   14 Settembre 1975 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   Satellite City, 1975
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   180
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 28/05/2020-17:52:26
 
   
 

 
 
Una città che gira intorno alla Terra, così alcuni descrivono Satellite City. Altri aggiungono che è il posto più caro che si sia mai visto, di quelli dove si trovano tante qualità di caviale, e precisano che solo i ricchissimi e i potentissimi ci possono andare. Per alcuni è un'attrazione turistica di gran lusso, con un panorama sempre spettacolare. Per altri è un enorme casino spaziale, dove si giocano tutti i giochi leciti e forse anche gli illeciti. Per altri ancora, è un posto dove non si pagano tasse, un porto franco su cui tutti gli stati terrestri non hanno giurisdizione. Ma quando si viene al dunque, nessuno sa chi sia il padrone di Satellite City, né che cosa si nasconda dietro i colossali interessi ruotanti nella sua orbita. Vale la pena di controllare se davvero, in quel mondo libero e aperto, sia possibile procurarsi, pagando, qualsiasi cosa, compresa magari la vita di un uomo.