Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
vinmar Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
FM FM 
victory Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
maxpullo Vedi il profilo utente 
Pio III Pio III 
Visitatore Visitatori(42)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:182
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 2 utenti
Media: 6.00
 
N.:   182
Costante solare
Murray LEINSTER (ps. di William Fitzgerald JENKINS)
     Traduzione: Laura GRIMALDI
     Copertina: Carlo JACONO
 
Data:   20 Luglio 1958 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Colonial Survey, 1956
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 12/06/2012-14:01:11
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Questo riuscitissimo romanzo di un autore già conosciuto e apprezzato dai nostri lettori, piacerà sicuramente tanto a coloro che si occupano di problemi tecnici quanto a chi si appassiona di psicologia umana. E per tutti sarà una lettura scorrevole e interessante. Il principale protagonista di questa storia, l'Ispettore Bordman, una specie di medico condotto per pianeti malati, è un abilissimo ufficiale del Servizio Coloniale, ma la sua innata modestia lo condanna a non essere mai soddisfatto di sé, a sentirsi sempre inferiore agli altri, a voler fare sempre di più e sempre meglio. Chi ci guadagna, naturalmente, è il Servizio. Infatti, i superiori dì Bordman, che sanno di poter contare su di lui, non esitano ad affidargli i problemi più difficili. Dimesso, incerto, ìncapace di imporsi, l'uomo nelle cui mani sta il destino dei pianeti in agonia, e la vita di migliaia di esseri umani, viene accolta ogni volta con malevolenza, con irritazione, o con ironica superiorità. Ma ogni volta riesce a conquistarsi l'ammirazione, la simpatia, la riconoscenza, perché gli esseri umani rimarranno gli stessi, anche quando avranno conquistato le Galassie, con le stesse qualità e gli uguali basilari difetti. Qualità e difetti che rendono questo romanzo profondamente umano.